Incontriamo Janna Carioli

Mercoledì 25 febbraio 2015 abbiamo avuto la fortuna di incontrare, presso la Ludoteca di Correggio, JANNA CARIOLI, autrice di moltissimi libri per ragazzi, di programmi televisivi come la Melevisione, di programmi radio, canzoni e tanto altro.

Per un mesetto ci siamo preparati all’incontro leggendo una ventina di sue produzioni, facendo ricerche sulla sua vita professionale e ponendoci molti interrogativi che cercavano risposta.

Arrivati in ludoteca eravamo davvero curiosi di conoscere di persona la nostra autrice e qualcuno di noi aveva anche portato un suo libro da farsi autografare con dedica.

JANNA ci ha subito messi a nostro agio…

LUCIA: “Janna mi è sembrata molto simpatica e divertente”.

BENEDETTA: “Me l’aspettavo più giovane e più seria.”

JACOPO: “Mi sono divertito molto durante le imitazioni. Era un po’ più simpatica di come me l’aspettavo.”

CRISTIAN: “Non mi aspettavo che fosse così tanto gentile e così amichevole. Me l’aspettavo un po’ severa.”

RICCARDO: “Mi sembra di conoscerla da sempre… Ha fatto sembrare tutto come se ci conoscesse da una vita.”

COSTANZA: “ E’ simpatica, si vede l’esperienza di scrittrice, mi piace che prenda spunto da articoli di giornale e poi scrive libri molto originali.”

MARCO M: “Sono rimasto impressionato dal suo umorismo felice, non mi aspettavo che una persona così importante fosse così allegra e spensierata, senza problemi.”

MIRIAM: “Si vede che a lei piacciono molto i bambini.”

RAFFAELE: “E’ stata molto simpatica, si capiva che era da un po’ di anni che scriveva i libri perché ha già tutto in testa, anche le storie divertenti, ha parlato con parole non da grandi.”

EMMA: “Per me è stata simpatica anche nel modo in cui spiegava e faceva esempi, ci ha fatto divertire.”

GIORGIA: “Sì, è  molto simpatica, anche il modo in cui parlava, come se la conoscessimo già…  Mi è piaciuto proprio conoscerla.”

 

Ad un certo punto ci ha voluto spiegare qual è il lungo processo di pubblicazione di un libro e ha preso noi bambini come esempio dandoci un ruolo: editore, disegnatore, grafico, distributore…

 

FRANCESCO: “Mi è piaciuto molto quando sono diventato protagonista e ho fatto Francesco Edition”.

DAMIANO D.: “E’ stata divertente e mi ha messo a mio agio e anche se guadagna poco sui suoi libri, fa il suo lavoro con amore.”

EDOARDO: “Sembrava come se fossimo un’unica famiglia. Dovrebbe essere lei quella che guadagna di più (rispetto ai grafici o ai distributori…)”

CHIARA: “ Abbiamo ricevuto risposte esaurienti alle nostre domande.”

REBECCA A. : “Mi ha colpito il modo spontaneo con cui rispondeva e anche gli esempi fatti erano chiari”.

FEDERICO: “ Mi è molto piaciuto cantare tutti insieme la canzone rap della Gomma Da Cancellare tratta da un suo libro.”

ANDREA: “Io che sono uno che non legge tanto, mi ha ispirato un po’ a leggere.”

MARCO G: “Sono rimasto stupito che già dopo la classe prima scrivesse libri di poesie.”

ANDREA: “Era anche simpatica, creativa … pensavo fosse più seria. Mi è piaciuto quando ha fatto dei “rumori” per spiegarci come raccontava storie alla radio.”

 

Infine, con grande pazienza e cuore, ha fatto ad ognuno di noi un autografo e a qualcuno una piccola dedica, guardandoci negli occhi e augurandoci tanta fortuna.

 

ANDREA : “Mi è piaciuto ricevere l’autografo con dedica”.

MARTINA : “Mi è piaciuto tutto!!”

GIULIA: “Questa esperienza mi è piaciuta molto, l’autrice mi è sembrata molto simpatica, non me la immaginavo così e scrive dei libri molto belli, si apre con gli altri, trasmette allegria. Non fa il suo lavoro per guadagnare, ma per divertire i bambini.”

 

Grazie di cuore Janna per il bellissimo incontro, continueremo a leggere i tuoi libri, perché sappiamo ora, ancora di più, quanta passione e amore c’è dietro.

 

I bambini di classe 5^A e B della Scuola Primaria