L’ Immacolata, un percorso verso la felicità

La Novena dell’Immacolata:

Una “Devozione Educativa”

Ci sono alcuni giorni nella nostra vita che hanno un significato tutto particolare… Pensiamo alla data della nostra nascita o al giorno del matrimonio o della professione religiosa o al giorno in cui abbiamo incontrato l’amore della nostra vita… Normalmente i giorni importanti sono quelli in cui si nasce o si rinasce. Solo ciò che nasce infatti merita di essere ricordato.

L’Immacolata è per i membri della Famiglia Salesiana uno di questi giorni, uno di quei giorni che si attendono fervidamente, a cui ci si prepara con cura. Per noi vivere l’Immacolata è rivivere la nostra nascita, gli inizi del carisma salesiano, l’abbozzo della nostra storia. In quel 8 dicembre 1841 Don Bosco incontra un giovane Bartolomeo Garelli e da quell’incontro e un’Ave Maria nasce l’oratorio.

E’ importante proporre ai nostri ragazzi e giovani l’esperienza di riflessione, impegno e preghiera in questo tempo di grazia nell’immediato tempo di Avvento.

Così nella nostra scuola, con semplicità, ogni giorno siamo invitati a riflettere su un atteggiamento da vivere aiutati da alcuni cartelli stradali che ci indicano la strada per arrivare a Maria, meta sicura per la felicità. Siamo accompagnati anche da una frase di Don Bosco che permette di concretizzare l’atteggiamento nella giornata. La preghiera dell’ “Angelus” recitata al mattino, ci ricorda che Dio ci fa dono di liete notizie ci dona speranza e accende i nostri desideri di verità, bellezza e bontà.

Nel salone della scuola, è possibile seguire il nostro cammino.

Suor Maria

Guarda le frasi di Don Bosco

Con Maria insieme a Don Bosco verso Gesù